ITALIA: Le DOC, DOCG e IGT italiane

L’Italia, come da tradizione consolidata, si propone come uno dei paesi europei con la maggior diffusione di denominazioni di origine; solo la Francia, con le sue oltre 500 AOC e Vin de Pays, è in grado di tenere testa all’Italia per il primato europeo di diffusione di DOP e IGP nel settore vitivinicolo (e non solo). I dati ufficiali del Ministero delle Politiche Agricole, aggiornati al 31 dicembre 2010, ci presentano la seguente situazione: in Italia sono presenti 386 vini a DOP riconosciuti (la dicitura europea DOP comprende insieme sia i vini italiani a DOC che sono 330 e quelli DOCG che sono un totale di 56) e 118 vini a IGP (la dicitura europea IGP comprende i vini a IGT italiani).

La regione con il maggiore numero di DOC/DOCG riconosciute è il Piemonte (15 DOCG e 44 DOC), mentre la regione che ne vede riconosciute meno è la Valle d’Aosta (1 DOC) in ragione anche di un’oggettiva estensione geografica non particolarmente rilevante.

Qui di seguito la lista delle regioni con il totale delle DOC, DOCG e IGT riconosciute:

REGIONE

DOCG DOC

IGT

Piemonte

15

44

Valle d’Aosta

1

Lombardia

5

20

15

Trentino Alto Adige

8

4

Veneto

11

27

10

Friuli Venezia Giulia

3

10

3

Liguria

8

3

Emilia Romagna

2

22

9

Toscana

7

37

7

Umbria

2

12

6

Marche

4

15

1

Lazio

1

26

5

Abruzzo

1

6

8

Molise

3

2

Campania

3

17

9

Puglia

26

6

Basilicata

1

4

1

Calabria 12

13

Sicilia

1

22

6

Sardegna

1

19

15

Per la lista completa di tutte le denominazioni e le IGT divise per regione, si prega di cliccare qui nella sezione DOCUMENTI E DOSSIER

Questa voce è stata pubblicata in Italia e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a ITALIA: Le DOC, DOCG e IGT italiane

  1. Gigi Franceschi ha detto:

    Post molto interessante che ci svela oggi come oggi la situazione dell’italia per quanto riguarda il mercato del vino, da molti sottovalutato, e devo dire che nonostante i problemi recenti negli utlimi anni relativi ai vitigni, le condizioni climatiche e del suolo l’Italia secondo me, forse un pò campanilista, continua a produrre il miglior vino del mondo!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...